lunedì 17 luglio 2017

Piccola storia della desmosedici gp.







Avevo promesso che non avrei scritto fino al riprendersi della stagione motogp 2017, ma è stato più forte di me.


Aver trovato pubblicate le foto  rarissime del motore della desmosedici ha aperto una marea di orizzonti al manz.

Qui  per chi vuole vedere tutte le foto del motore della desmosedici gp 14.2





L'idea è stata quella di fare una cronistoria  dalla nascita della desmosedici gp3  fino alla 17  dei giorni nostri.

Un percorso dei vari cambi tecnici che si sono susseguiti negli anni, e che il Manz ha seguito da allora  con i suoi articoli di ricerca e scoperta delle nuove cose che son cambiate da moto a moto.

Il video dedicato  è pieno di foto e elaborazioni grafiche per meglio capire i vari passaggi  delle desmosedici negli anni.

dopo il video alcune gift  dove si spiega alcuni dei cambi che sono stati fatti negli anni  specialmente negli attacchi del motore, relativo ai nuovi telai e accessori delle varie moto.

Dal 
cambio dell inclinazione del motore dal telaio in traliccio al semi telaio in carbonio per finire con i vari telai testati dalla ducati quando passarono all'alluminio  .



buon divertimento.


Avviso.
Il buio  del periodo Gobmeier è voluto......










Spero siano piaciuti i vari lavori fatti dal manz  in attesa del riaprirsi delle ostilità  del campionato 2017

A Malaga caldo afoso .

giovedì 6 luglio 2017

Nuova aereodinamica desmosedici GP2017/ 3.0 vista dal manz...






E buon giorno a tutti i lettori del manz.

La foto sopra è relativa alla nuova idea dei ragazzi del borgo dopo il wing exit, per regolamento chiamato in codice "tagliamo le ali alla ducati".




Il primo tentativo testato durante i test di Losail, ha dato delle risposte "ambigue", funziona sotto il profilo del carico aerodinamico perduto ma, involontariamente ha tratto anche un problema non previsto.
La forma dei lati che chiudono i tunnel creati per avere un passaggio d'aria, ha creato un fenomeno strano come un effetto vela, che in pratica quando la moto è in piega spinge verso il basso la moto, ed è di difficile controllo oltre a cambiare la volontà del pilota  in fase di sollevare la moto  dalla piega.
Di questo tipo di problema ne hanno sofferto tutte quelle moto che hanno sperimentato delle soluzioni analoghe a quella ducati anche se con dei disegni differenti, come la Hrc  che sperimentò  un sistema con delle ali attaccate alla carena ma coperte da un protettore laterale che rende il tutto regolamentare .




Marquez al primo giro  con questa soluzione andò a terra,  spiegando che la moto  viene tirata giù in piega  e innecessariamente.

Anche la Yamaha ha sperimentato  un disegno basato sempre sull'idea di ali  laterali ricoperte per essere a regolamento, ed anche loro  hanno avito lo stesso identico problema delle  concorrenti,

le soluzioni fin ora adottate per ovviare a questo problema  sono state  fare dei fori  sulla parte che chiude le alette interne, cosi da rendere meno efficace la spinta laterale creata da queste alette verticali..




Anche l'aprilia sembrerebbe abbia adottato un sistema simile, bucherellando anche loro  le paratie laterali.



Il fatto che tutte o quasi  abbiano adottato dei fori indica che nessuno è immune a questo problema.

La seconda soluzione della ducati testata in un test privato a jerez  appariva come le forme fossero state disegnate per cercare di affievolire il problema dell effetto vela.

Da quello che le foto hanno permesso di poter vedere, sembrerebbe che i lati  del tunnel siano stati ridisegnati.


ripeto sembra.

Ma neanche questa soluzione sembra aver soddisfatto le aspettative dei ragazzi del borgo.


Dopo mesi di studi, sembrerebbe, che ora la ducati  sia pronta a scendere in pista con una nuova soluzione.

Brno, al rientro del "fermo biologico estivo", porterà la tanto attesa soluzione che dovrebbe permettere alla ducati di poter finalmente dire la sua con il 93 per cento della moto  finita.
La percentuale è ipotetica visto che la Desmosedici fù disegnata per poter lavorare con una nuova soluzione aerodinamica che potesse sostituire le alette vietate dal regolamento, e che la moto è in continuo sviluppo per le migliorie dopo lo svezzamento iniziale.

Il Manz,  ha provato ad immaginare una nuova soluzione come solitamente fa quando si è in attesa di qualche nuova soluzione da parte della ducati. 

Fantasie del manz.

Un disegno pensato per ovviare  al effetto vela...


Funzionerà? 
 L'idea non è malvagia, ma alcuni particolari "forse" non renderebbero nel migliore dei modi, ma è stata solo un idea, che ha tenuto impegnato il manz e le sue pazze idee prima del  fermo di un mese.

Sotto un gif  dove il Manz ha immaginato una soluzione sempre aerodinamica, ed anche questa fa parte del video che ho montato  in un paio di giorni di lavoro.

Lo stile è alla 007  e presentato come uno "scoop " scoperto dal Manz, my name is  giorgio manz.








Guardatevi il video e dopo le spiegazioni tecniche del caso 




d





spero vi siate divertiti con questa probabile soluzione (solo agli occhi del manz)



Ma veniamo alle spiegazioni delle modifiche apportate al musetto e non solo...

é stata eliminata la bocca di alimentazione  anteriore per avere più superfice fronte al vento, sembra un controsenso ma aumentiamo il carico sicuramente, con sicura perdita di velocità nei rettilinei.


Nuovo disegno del muso più inclinato  e per favorire il passaggio aria sotto l'ala aggiunta,



  




Prese naca sui lati per alimentare  il motore, e per far ciò,  nuovo telaio con fori laterali per il passaggio dell aria, eliminato dal cannotto di sterzo,


   


Abbassamento dell'altezza delle ali verticali, al posto dei buchi, in modo tale che l'affetto vela dato dalle ali verticali...non incida piu come prima...?????


e tocco finale alla 007 con pulsante segreto....per annientare gli avversari.









Spero sempre vi siati itrettenuti e divertiti con questa ultima pazzia del manz.


Il Manz  ceve divertirsi e la pretesa e strappare un soriso.

Nessuna ambizione di spiegare a chi lo fa di mestiere lavorare con idee sulle moto.

Però  forse  insegnare a ridere un po.

Oggi  a Malaga  è coperto, con 22 gradi, ieri pioggia leggera.

Ci  sentiamo ad agosto...forse...


lunedì 3 luglio 2017

Curiosità motogp news.





Ogni tanto faccio questo tipo di articoli, sempre se qualcosa ha attirato la mia attenzione vedendo le fp o la gara e  poi le foto che riesco a trovare in giro.

Oggi  qualcosa Ducati  Aprilia e Yamaha e KTM.

Cominciamo  con Aprilia,
 ma prima spiego alcune cose di un particolare.

La Aprilia  Gp da quando è rientrata in forma ufficiale dopo la parentesi della sua partecipazione con una moto ibrida derivata dal motore delle SBK, ha l'avviamento laterale con motorino elettrico indipendente.

Nel suo nuovo motore ha adottato il sistema di avviamento già in uso nella ducati, cioè  sul lato sinistro.
Nel caso della ducati l'avviamento avviene  direttamente tramite l'albero motore collegando un motorino elettrico esterno.

Mentre sulla Aprilia gp, l ingranaggio  è  disassato dall albero motore e presumibilmente collegato al albero contro rotante,che serve per smorzare le vibrazioni del motore a v di  70 gradi  circa...

In questo modo, con un esempio del motore della aprila sbk. 

Il punto rosso la posizione dell albero controrotante nel motore della sbk.



Qui  la foto  della carena della aprilia  standard con il suo buco di riferimento per l'avviamento..



nel 2017 si è passati a questa soluzione sulla carena, un foro oblungo differente dallo standard.
qui un gif  per apprezzare le differenze.




L'ipotesi del manz....


La nuova forma del foro atto all'inserimento del motorino elettrico per l'avviamento, sembrerebbe sia stato adattato ad una differente posizione del motore ? che possibilmente hanno realizzato  anche grazie alle staffe sostituibili che sostengono il motore?

Da alcune foto  dei test di Phillips island , e dopo una caduta dove la moto appariva senza carena apparivano i nuovi braccetti  che sostengono il motore, che assomigliano  moltissimo al sistema brevettato  che utilizza la Suzuki,  dove ha questi braccetti  sostituibili  per avere delle rigidità  differenti, come nella foto sotto.

Se cosi fosse...  hanno la possibilità  di spostare il motore in una posizione più alta o più bassa?


Una simulazione  gif per spiegare il perché del foro oblungo?




Forse  solo  per test?  
e la foto dove appare il doppio tappo  ma senza il tappo della carena spiegherebbe che forse usano questo sistema durante le fp? o da gara in gara?


Per poter trovare il miglior compromesso di bilanciamento per quella pista?

Al momento questa è l'ipotesi che potrebbe avvicinare alla realtà,  ed avrebbe un senso logico al foro oblungo.

Ripeto  rimaniamo sempre sul campo delle ipotesi.

Ma passiamo a Ducati.

e a quello che si è visto  dopo la caduta nelle fp1 della gara tedesca sulla desmosedici gp2016 di Redding



Questo particolare che già scrissi qualcosa sull argomento.
La moto di Lorenzo dopo una caduta ad Austin




Quello che potrebbe sembrare un condotto che porta aria a?



Le ipotesi del manz su  dove quel condotto apportasse aria, all'epoca furono legate al fatto che probabilmente la Ducati desmosedici gp2017  avesse una pompa elettrica dell'acqua in mezzo alla V delle bancate dei cilindri, e che quel condotto raffreddasse la pompa?




A quanto pare anche la Desmo sedici gp 16  ha quel condotto, e si evince nella foto della moto di Redding team Pramac .

L'idea è che prendesse aria direttamente dalla bocca di alimentazione per l'airbox  situata davanti alla carena.



Poi  questa immagine  dalla griglia di partenza.



Un ventilatore montato sopra un supporto che entra direttamente nella bocca della Desmosedici.

Il supporto contiene nella parte bassa  una batteria per l'alimentazione del ventilatorino.


Questo ventilatorino immette aria fresca che sicuramente entra nel condotto che abbiamo scritto sopra, e  questa azione la si esegue a moto ferma.

Cosa abbiamo di caldo  che ha bisogno  di una refrigerazione se la moto è ferma e spenta?

Alcune centraline che essendo in stand by lavorano ugualmente e scaldano anche da ferma.


si era vista anche nei box del Mugello.




In origine  si erano visti attrezzi simili sulle ducati gp, ma sopra il copri serbatoio e sempre in griglia di partenza.


Tutto indica che qualche centralina sia stata spostata sul fianco?

Si era pensato che le centraline che risiederono sul musetto  fossero state spostate nel Box nero dietro il sellino...


ma la gp16 non ha box, eppure quel condotto lo anche lei.


Alla vista di questa foto di austin  appare come la desmo 17 avesse anche la frizione carenata e che probabilmente l'aria arrivasse anche a quel particolare, ma la desmo 16  2016 non ha la frizione carenata.

Apparentemente  raffredda qualche centralina sul fianco della moto.




altro particolare della ducati  il telaio che Dovizioso sta usando dal Mugello.

Gif



Passiamo alla Ktm.


Anche la ktm ha il suo torsiometro, ultima tra le motogp dopo Hrc  Yamaha Ducati suzuki ed aprilia.



Passiamo alla Yamaha e al suo telaio


queste foto prese durante le fp del gp della Germania

la foto sopra è della moto di Rossi e probabilmente con il nuovo telaio 2017 modificato come da lui confermato domenica ai microfoni di Sky italia.





Mentre questa e di Maverik Vignales e probabilmente il telaio in discussione  il 2017  usato dall inizio.



Qui una analisi del telaio 2016 vs 2017  fotografato da me a Jerez.

http://manziananews.blogspot.com.es/2017/05/yamaha-m1-2017-vs-m1-2016.html

Dove spiego le differenze ma evidenzio come il motore ha una differente posizione con foto e spiegazioni. 
Ma il dubbio rimane se il motore è stato realmente ruotato  o  solo la bancata è stata inclinata verso il posteriore.


Se, ripeto se... il motore è stato inclinato indietro  senza cambiare il suo design esterno, abbiamo una moto che deve essere ribilanciata completamente, per via del baricentro spostato e dalle misure sul telaio.
E con riposizionamento del Pignone  all'interno del telaio per non perdere determinate caratteristiche di spinta della M1 originale.

Se invece  è la bancata ad essere stata  spostata  , allora  cambiano anche gli attacchi  al motore  e di conseguenza al telaio, ergo  il motore 2017 non può montare sul telaio 2016.

Che poi  di telai  2016  esistono varie versioni  migliorate o modificate durante il 2016.
Non esiste solo una versione ditelaio  del 2016, ma diverse  usate durante il 2016

Le ex  moto ufficiali di Lorenzo e  di Rossi del 2016, sono passate di mano al team tech 3  e rispettivamente a  Folger il telaio di Rossi e A zarco quello di Lorenzo.

dopo questa parentesi,  passiamo a quello che ho potuto notare nelle foto pubblicate sopra.


Tenendo presente  le parole di Rossi, il nuovo telaio  è un 2017 modificato.



Le foto non sono inquadrate perfettamente ma appare abbastanza chiaramente la differenza di dimensioni del Airbox.


Quello con base bianca 2017  relativo al telaio di Maverik Vignales.

mentre quello con base nera  è quello di rossi, e viste le differenze è quello del 2017 modificato.


In che senso?

se il motore è stato inclinato indietro  appare piu alto l'airbox.

Mentre in quello di Rossi, probabilmente, il motore è tornato nella posizione originale 2016.
 con conseguente abbassamento della base del airbox e relativo coperchio,  essendo stato montato più in basso .
Stesso discorso se fosse la bancata ad essere inclinata.
Ha bisogno di un telaio nuovo.

Ed il fatto che durante i test di Catalunia dove  è stato provato il nuovo telaio, la stampa scrisse che i telai erano due  e differenti tra loro, e per questo motivo  rossi testò un telaio il primo giorno ed l'altro telaio il secondo giorno passando a Vignales il primo telaio.
Da qui il motivo che attualmente i due piloti ancora non possiedono due telai  da loro scelti, in attesa che anche il secondo telaio relativo a Moto2  sia costruito.
Cosa che probabilmente avverrà  nei test di Brno, tra un mese di pausa dopo la gara di Germania.


Ipotesi  ovviamente, rimaniamo nel campo delle ipotesi, anche se le immagini mostrano delle effettive differenze nelle altezze tra i due Airbox dove io ho cercato di interpretare  i perché.

Altro particolare  della carena con ali nascoste  vista in germania.


https://it.motorsport.com/motogp/photo/main-gallery/maverick-vinales-yamaha-factory-racing-nuova-carena-13683756/




Bucherellata presumibilmente per ovviare al problema non desiderato che queste tipo di carene hanno creato e cioè che in piega il lato della carena che copre le alette faccia un effetto vela che porta verso il basso  la moto piegata.

 stesso identico problema del muso ducati, che si spera faccia la sua comparsa nella nuova versione  al rientro per la gara o test di Brno.

Questo tipo di carena"bucherellata"si vide già  durante i test  svolti  a  Barcellona., con esito positivo da parte dei piloti.

https://www.gpone.com/it/2017/06/12/motogp/nuova-carena-yamaha-piace-a-vinales.html



E per oggi basta cosi.

Spero sia risultato interessante vedere certi particolari e capire illoro perchè.

Rimaniamo sempre nel campo delle ipotesi ovviamente.



Oggi a Malaga non fa troppo caldo  26 gradi.
Il Ruffo gradisce.





venerdì 23 giugno 2017

Nuova Ducati stradale v4?




E da ieri che  circolano delle foto con forme simil panigale nel design esterno e anche in qualche particolare a vista del motore.

le foto le ha pubblicate il settimanale MAXXMOTO

http://www.maxxmoto.be/nieuws/hallo-v4-ducati-superbike/

riportate poi da 

https://www.asphaltandrubber.com/bikes/images-ducati-v4-superbike/


Ci fosse stato un sito che abbia riportato la fonte...

Nel articolo di Asphalandrubber  scrivono anche dell annuncio della ultima versione della panigale definita final edition.


https://www.asphaltandrubber.com/rumors/ducati-1299-panigale-r-final-edition/


cosi abbiamo fatto un po di chiarezza sulla pubblicazione delle foto spia.

Riporto anche alcune dichiarazioni del direttore Domenicali, tempo fa...

«Si, confermo. Stiamo lavorando ad una versione stradale del motore V4. Siamo rimasti molto sorpresi dalle prestazioni che stiamo ottenendo con questa piattaforma, e crediamo che sarà una proposta che saprà entusiasmare i nostri clienti. Sarà una proposta con legami molto stretti con il nostro motore MotoGP, come nessun altro prodotto attualmente disponibile sul mercato. Ma mi devo fermare qui, come potete immaginare».

e qui la fonte.

http://www.moto.it/news/ginevra-2017-claudio-domenicali-ducati-stiamo-lavorando-al-v4-derivato-dalla-motogp.html




Cosa vuol dire con dei legami molto stretti  alla motogp?

andiamo ad vedere  alcuni particolari.


Il motore  della gp  è un v 90 4 cilindri, disposto sul telaio  quasi in posizione dei v  precisa.



in questo modo.

come raffigurato in questa gif sulla gp17




mentre sulla panigale appare inclinato in avanti  come in questa foto



mentre in questa gif come apparentemente è ora il motore.

Inclinato indietro
andiamo a vedere un particolare.

L'albero motore o il carter che lo copre, il suo centro passa su una linea che verticalmente passa in mezzo  all'attacco posteriore del semitelaio e coincide con l'attacco del reggi sella.





questo è ciò che appare  sulla foto  in alto.



ora basandoci sulle parole di Domenicali ciò che appare di attinente  con la motogp  sul motore  sono  il fatto che sia un motore a v e che abbia la stessa inclinazione del motore della motogp???


Quello che appare  dalla foto è una similarità con i cilindri della panigale e  dal carter del albero motore  sempre supponendo sia un 4 a v, ovviamente.
Appare un condotto che apparentemente  porta acqua al cilindro nella stessa posizione ma con orientazione differente.




la seconda foto  che sta facendo il giro in questi giorni  appare un porta targa che non appare  sulla prima foto


 e  a mio modo di vedere  anche la carena appare differente per quello che si può evincere dallo sfogo dell'aria dei radiatori.







apparentemente sono due carene differenti  su moto differenti?

il pivot.

nella panigale il pivot si appoggia su delle staffe fissate direttamente al motore  non avendo un telaio che dal cannotto va direttamente al pivot.


Mancando alla vista sia l'ammortizatore che il suo attacco è  probabile che ora sia cosi...

il radiatore...
sulla panigale  è in due pezzi utilizzando una soluzione gia usata in motogp dai tempi della desmosedici made in Filippo Preziosi, vista l'angolazione della bancata anteriore che era fuori sagoma dalla posizione del radiatore e si fece un buco  nel radiatore per farci stare il copri valvole della testata.


cosi...

mentre nella foto  che sta girando  non appare un "tappo" ma un radiatore che ha una sua continuità
come se fosse unico  perché non ha più bisogno di far spazio alla testata essendo le bancate ruotate indietro.

passiamo  a come io interpreto  il nuovo telaio di questa moto.



Mia ipotesi  in base alla posizione del motore  che abbiamo potuto stabilire fin ora.


questa è la disposizione attuale del collegamento del semi telaio  al motore.





ora proviamo a inclinare il motore  come dalla foto  .



non credo sia questa la forma del nuovo semitelaio.

sarei più propenso all'idea che in ducati abbiano rispolverato un vecchio sistema che usò  Filippo Preziosi quando fece il front frame , semitelaio intermedio  prima del perimetrale sulla gpzero e poi  alla gp12.


consisteva in un semitelaio in alluminio che aveva dei bracci che  collegavano  la bancata posteriore e  quella anteriore finendo con il cannotto di sterzo in questo modo,



facciamo una simulazione...




ma si...  esagerariamo, mettiamoci anche l'ammortizzatore posteriore con il forcellone e come potrebbe essere montato...

simulazione ovviamente




il forcellone e il link specifico del ammortizzatore è stato preso direttamente dal sistema che era montato sulla ducati desmosedici rr e le prime desmosedici gp.

é solo un ipotesi di fattibilità,  nulla di serio ma una visione  di come  potrebbe essere  sistemato 

Ipotesi ovviamente.


Gli scarichi...  apparentemente in una foto appaiono due buchi,


Non abbiamo foto dell'altro lato della moto per definire meglio come siano gli scarichi delle bancate e come passino fino alla sua uscita finale.


pero...se andiamo a vedere  come gli scarichi della panigale passino
il disegno potrebbe essere  uguale a quello della panigale.



potrebbe essere il v 4?
analizzandolo meglio, si  potrebbe essere il v4.


Da solo due foto che ho potuto analizzare, le mie conclusioni sono e rimangono solo ipotesi ovviamente.
Ho cercato di dimostrare come potrebbe essere la nuova 4v  che ha molto di panigale e poco  di motogp.

Dalle prime foto e  basandomi sulle parole di Domenicali non credevo fosse realmente il nuovo v4 , dopo una analisi più approfondita  sembrerebbe che si  è la nuova moto con il v 4  ora siamo più  convinti che potrebbe esserlo.



Ps

Questa analisi è stata fatta prima della pubblicazione da parte di Motociclismo.it  di altre foto della v4  dove  si evince che alcuni particolari portano a pensare che sia  il famoso v 4.



Ho fatto una analisi abbastanza approfondita e solo da due foto,  non mi sembra  che sia andato lontano  alla realtà  dando anche degli imput a come protrebbe essere il telaio e il sistema dell ammortizzatore posteriore..



A Malaga oggi  26 gradi ma aspettiamo molto di piu.




aggiunto alle 19.48


questo scrissi nel 2015  sulla posizione della prossima v4  che si cominciava a parlare in giro....





http://manziananews.blogspot.com.es/2015/11/comparativa-sbk-stradali-e-analisi.html


Parliamo ora delle voci sulla prossima moto 


che dovrebbe sostituire la Panigale, e che 

tutti parlano sia una 4 cilindri sempre a v di 90

 gradi ma con un telaio in alluminio come la

 concorrenza.

Abbiamo visto alcune complicazioni che si 

avrebbero con lo stesso design di motore se 

volessimo metterlo in una posizione per far si 

che il motore sia compatto e ben distribuito 


all’interno del telaio con uno spazio 

sufficiente 

per i radiatori e con il pignone messo dove 

serva.

"La posizione del pignone e’ importantissima, 

una volta che abbiamo quella, abbiamo la



 maggior parte della geometria fatta"


(parole di DAll’igna parlando dei cambi alla 


gp15.)



Abbiamo stabilito che la v dovrebbe per lo 

meno essere centrat,a cioè cosi.



(Elaborazione grafica dove al motore manca il 

cambio, e sono evidenziati i punti aprilia 

come 



il pignone e il pivot)



alla fine ci ho visto giusto.. il motore con la v  dritta